Bitcoin raggiunge l’apice dei 16 mesi, mentre Raoul Pal si aspetta di raggiungere l’apice della freschezza in 3 mesi, „al più tardi“

La settimana è iniziata su una nota bassa come altcoins, azioni globali, e altre attività di rischio tutti sanguinanti. Il Dow Jones, in particolare, è sceso di quasi 800 punti lunedì, quando gli investitori hanno riflettuto su cosa avrebbe fatto un’elezione contestata al tanto necessario aiuto di stimolo per il coronavirus.

Bitcoin, sorprendentemente, ha eluso la pressione ribassista. La moneta criptovirale dominante ha continuato ad avanzare, tagliando successivamente la sua correlazione con i mercati azionari. In effetti, il bitcoin ha persino battuto l’oro per offrire una migliore copertura contro l’ultima follia del mercato azionario.

Il Bitcoin è valutato 13.652,21 dollari al momento della pubblicazione, dopo aver guadagnato il 2,25% nelle ultime 24 ore. Questo rappresenta un nuovo record di 16 mesi per il crypto OG. BTC è ora in crescita di oltre l’86% dall’inizio di quest’anno.

L’umore rialzista di oggi è stato sostenuto dalla notizia che la più grande banca di Singapore, la DBS, sta progettando il lancio di una piattaforma di asset digitali, per una pagina del sito web in cache. Dato che la criptovaluta è più alta, il principale investitore macro Raoul Pal ritiene che sia inevitabile che il prezzo del bitcoin raggiunga presto un nuovo massimo storico.

Raoul Pal è convinto che il Bitcoin sia sulla buona strada per vedere un nuovo massimo assoluto entro l’inizio del prossimo anno

Raoul Pal è un ex manager di fondi hedge presso Goldman Sachs e attuale CEO di Real Vision. È una voce molto rispettata quando si tratta di analisi macroeconomiche.

In un tweet del 27 ottobre, Pal ha suggerito che l’attuale furia rialzista probabilmente farà salire il bitcoin oltre il suo vecchio record di 20.000 dollari all’inizio del prossimo anno (o nei prossimi tre mesi).

Il bitcoin è aumentato del 26% su base mensile. Per eliminare l’attuale ATH, la crittovaluta dovrà aumentare di un ulteriore 50% entro i prossimi tre mesi.

La partecipazione dei grandi giocatori alla nuova valuta contribuisce a far salire il prezzo del Bitcoin

Bitcoin ha catturato l’attenzione di diversi grandi giocatori negli ultimi mesi. In primo luogo, c’è stato il pioniere degli hedge fund Paul Tudor Jones che a maggio ha rivelato di aver allocato una parte del suo portafoglio alla valuta di riferimento. MicroStrategy, Square e PayPal hanno poi seguito le orme di Jones e hanno anche appoggiato bitcoin.

Anche JPMorgan, la banca d’investimento il cui CEO una volta chiamava bitcoin „una frode“ e minacciava di licenziare qualsiasi dipendente che si occupasse di crittografia, si schiera ora dalla parte di bitcoin. Gli esperti quantitativi della banca hanno recentemente dichiarato che il bitcoin è solidamente in competizione con l’oro come valuta „alternativa“, grazie alla generazione Millennial.

Più di recente, è emerso che la banca DBS di Singapore, con sede a Singapore, con oltre 420 miliardi di attività, ha lanciato uno scambio di attività digitali accanto alla custodia di livello istituzionale e a una piattaforma per l’offerta di gettoni di sicurezza (STO).

Il prezzo del bitcoin ha reagito positivamente a ciascuno dei suddetti eventi. Con questa tendenza dei grandi giocatori che si affacciano sul mercato delle criptovalute senza mostrare alcun segno di rallentamento, il rally del bitcoin sembra davvero essere al suo primo inning.